Connect with us

Da Vigo

BlackWave/Recco capitale italiana del surf

Pubblicato

il

di Nicksharingram – Cos’hanno in comune Recco e la costa californiana? Il surf, naturalmente. Recentemente sempre più curiosi si sono avvicinati alla tavola e quelli che inizialmente erano “lupi solitari” guardati con diffidenza dagli altri sportivi hanno deciso di fare sul serio. Nel 2011 in un box, proprio come per la famosa mela morsicata, un gruppo di amici iniziò tutto e da allora non si sono mai fermati. Con lo scopo di tenere le attrezzature in un solo posto, gli storici appassionati del Golfo Paradiso fondarono la Black Wave.
Negli ultimi quattro anni quella che era una passione si è trasformato in un lavoro e anche in un’attrazione turistica. Corsi di surf e skateboard, campi estivi, eventi e sponsorizzazioni; così un piccolo progetto è diventato presto una grande realtà del nostro territorio.
Cosa rende Recco un buon punto di partenza per chi non ha mai provato questa disciplina? La presenza molto frequente di “onde facili”, ci spiega Marco (allenatore e istruttore) e aggiunge che molti partecipanti vengono da fuori zona e soprattutto in estate, sempre più stranieri che a suo parere, preferiscono l’Italia alle coste provenzali per tenersi alla larga da eventuali attentati terroristici.
Dal 2020 il surf e lo skateboard saranno per la prima volta sport olimpico, segno dell’importanza che hanno nel panorama contemporaneo e perché no? Magari proprio dalla nostra riviera arriverà un nuovo campione. Black Wave prova a mettere i nostri ragazzi in risalto organizzando il Recco SurFestival, un’iniziativa ormai abituale per il paese, che quest’anno vede lo svolgersi di una tappa della Coppa Italia di longboard durante lo stesso.
Dalla loro storia possiamo capire come un’idea senza grandi aspettative, con impegno e costanza sia potuta diventare un punto di riferimento per la zona, perché quella che incontriamo oggi è una vera e propria azienda dove lavorano appassionati che hanno visto negli sport estremi il futuro. Quindi, perché mai andare in vacanza in capo al mondo per trovare le giuste increspature? Quello che cercate è a Recco!

Da Vigo

E’ Guido Massone il nuovo Preside del Liceo “Da Vigo-Nicoloso”

Pubblicato

il

Di

Guido Massone, fino ad oggi Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Santa Margherita Ligure, è il nuovo Preside del Liceo “Da Vigo-Nicoloso” di Rapallo. (altro…)

Continua a leggere

Da Vigo

Scuola/Le intenzioni del nuovo governo

di Nora Figari – Dopo una serie di travagliati tentativi di formare un governo il primo giugno Giuseppe Conte è diventato il nuovo presidente del consiglio dei ministri della Repubblica Italiana. Nella stessa giornata sono stati resi noti i nomi dei nuovi ministri. Viene nominato ministro dell’istruzione Marco Bussetti, successore di Valeria Fedeli, ministra del governo Renzi.

Pubblicato

il

Di

di Nora Figari

– Dopo una serie di travagliati tentativi di formare un governo il primo giugno Giuseppe Conte è diventato il nuovo presidente del consiglio dei ministri della Repubblica Italiana. Nella stessa giornata sono stati resi noti i nomi dei nuovi ministri. Viene nominato ministro dell’istruzione Marco Bussetti, successore di Valeria Fedeli, ministra del governo Renzi. (altro…)

Continua a leggere

Da Vigo

Buona Scuola/Investire soldi va bene, ma per cosa?

di Sara Carminati, Davide Lorenzon e Matilde Passerini – Nel settembre 2014 fu iniziato il percorso del Disegno di Legge (Ddl) comunemente conosciuto col nome di “Buona Scuola” (Legge 107/2015) che consiste nell’investimento di diversi miliardi di euro da parte dello Stato per il sistema scolastico italiano.

Pubblicato

il

Di

di Sara Carminati, Davide Lorenzon e Matilde Passerini

– Nel settembre 2014 fu iniziato il percorso del Disegno di Legge (Ddl) comunemente conosciuto col nome di “Buona Scuola” (Legge 107/2015) che consiste nell’investimento di diversi miliardi di euro da parte dello Stato per il sistema scolastico italiano. (altro…)

Continua a leggere

Trending