Connect with us

SUGGESTIONI

10 film per 10 insegnamenti Disney

Pubblicato

il

di Beatrice Molfino e Denada Bodoj

– Il mondo sta cambiando, tanto che oramai si potrebbe parlare di un cambiamento quasi esponenziale. E con esso anche le generazioni, infatti in solo una decina d’anni già molte sono le differenze che separano il nostro modo di giocare da quello dei bambini di oggi.

Come diceva Valentina nel suo articolo, Tecnologia/ È vero che i bambini non sanno più giocare?, le nuove app per per smartphone e gli ultimi videogiochi hanno preso il posto del vecchio nascondino o dei pomeriggi passati ai giardinetti. Quest’ultime erano senz’altro attività molto più semplici e forse scontate, ma insegnavano molto: dal rispetto nei confronti dell’altro, alla voglia di mettersi in gioco. Persino i celebri film d’animazione talvolta vengono surclassati dalle nuove trasmissioni televisive di Disney Channel, Super! o Rai Gulp, se i primi erano forse apparentemente più ingenui, contenevano però grandi insegnamenti, semplici principi che noi abbiamo fatto nostri, forse anche grazie agli immediati ma importanti messaggi dei classici Disney e Pixar.

Noi della redazione Entertainment abbiamo perciò pensato di proporvi una lista di 10 celebri film d’animazione che potranno insieme farvi fare un salto indietro nel tempo, sorridere e magari riflettere.

1)Lilly e il vagabondo: L’amore supera tutto, anche le disuguaglianze sociali

Titolo originale: Lady and the trump
Anno: 1955
Nazione: USA
Genere: Animazione
Regia: Clyde Geronimi, Wilfred Jackson, Hamilton Luske
Cast (voci): Peggy Lee, Barbara Luddy, Larry Roberts, Bill Thompson
Durata: 94′

L’amore nel mondo animale, vissuto da una tenerissima coppia di cagnolini, molto diversi tra loro ed appartenenti a due realtà del tutto diverse.

2)La bella e la bestia: non giudicare dalle apparenze, perché dietro ad una bestia spaventosa potrebbe celarsi un cuore dolce e gentile.

Titolo originale: Beauty and the Beast
Anno: 1991
Nazione: USA
Genere: Animazione, Musicale, Fantastico, Sentimentale, Commedia
Regia: Gary Trousdale e Kirk Wise
Cast (voci): Paige O’Hara, Robby Benson, Jerry Orbach, David Ogden Stiers, Angela Lansbury, Bradley Pierce, Richard White, Rick Jones
Durata: 88′

L’incredibile storia d’amore tra la giovane Belle e il mostro che la tiene intrappola, la Bestia. Con l’aiuto di Lumière, Tockins e Mrs. Bric, la ragazza scoprirà cosa c’è dietro quest’aspetto e finalmente a spezzare l’incantesimo che ormai da tempo tiene intrappolato in quel corpo il giovane principe.

3)Pinocchio: le bugie hanno le gambe corte!

Titolo originale: Pinocchio
Anno: 1940
Nazione: USA
Genere: Animazione, Fantastico, Musicale
Regia: Ben Sharpsteen, Hamilton Luske, Bill Roberts, Norman Ferguson, Jack Kinney, Wilfred Jackson, T. Hee
Cast (voci): Dickie Jones, Christian Rub, Cliff Edwards, Evelyn Venable, Walter Catlett, Frankie Darro, Charles Judels, Mel Blanc
Durata: 88′

Pinocchio, un burattino costruito dal falegname Geppetto, viene animato dalla fata turchina. Ma anzichè andare a scuola, si unisce al gruppo di Mangiafuoco: inizia così per lui un’incredibile avventura che lo porterà addirittura dentro la pancia di una balena…

https://youtu.be/UQzZANZ4R14

4)Il re leone: trarre insegnamento dal passato, senza fuggirlo e vivere con serenità

Hakuna matata, ma che dolce poesia! | Hakuna matata, tutta frenesia! | Senza pensieri la tua vita sarà | chi vorrà vivrà in libertà | Hakuna matata! (Timon e Pumbaa)

Titolo originale: The Lion King
Anno: 1994
Nazione: USA
Genere: Animazione, Avventura, Commedia, Drammatico, Musicale
Regia: Roger Allers, Rob Minkoff
Cast (voci): Jonathan Taylor Thomas, Jason Weaver, Matthew Broderick, Joseph Williams, James Earl Jones,
Jeremy Irons, Moira Kelly,
Sally Dworsky, Niketa Calame
Durata: 89′

Convinto di essere responsabile della morte del padre, in realtà ucciso dal perfido Scar, il piccolo leoncino Simba si allontana dalla sua terra. Viene così accolto e allevato da Timon e dal facocero Pumba. Ma una volta cresciuto e scoperta la verità, decide di vendicare la morte del padre e liberare finalmente tutti i suoi compagni.

5)Nemo: fidarsi di chi ci ama, perché da soli si rischia di smarrire la strada

Titolo originale: Finding Nemo
Anno: 2003
Nazione: USA
Genere: Animazione, Avventura, Commedia
Regia: Andrew Stanton, Lee Unkrich (co-regista)
Cast (voci): Albert Brooks, Ellen DeGeneres, Alexander Gould, Willem Dafoe, Brad Garrett, Allison Janney, Austin Pendleton, Stephen Root, Vicki Lewis, Joe Ranft, Geoffrey Rush, Andrew Stanton
Durata: 100′

Il suo primo giorno di scuola, il pesciolino Nemo, non da ascolto agli avvertimenti del padre e così viene catturato e portato nell’acquario di un dentista. Incomincia così per il padre Marlin un’incredibile viaggio alla ricerca del figlio che lo porterà ad attraversare tutto l’oceano, sempre seguito dalla smemorata pesciolina chirurgo Dory.

6)Ratatouille: nessuno è troppo piccolo per sognare in grande

“Non tutti possono diventare dei grandi artisti ma un grande artista può celarsi in chiunque. (Ego)”

Titolo originale: Ratatouille Anno: 2007
Nazione: USA
Genere: Animazione, Commedia
Regia: Brad Bird, Jan Pinkava
Cast (voci): Patton Oswalt, Lou Romano, Janeane Garofalo, Peter Sohn, Brad Garrett, Ian Holm, Brian Dennehy, Peter O’Toole
Durata: 117′

La Disney ci racconta questa volta la storia del dolce topolino Ramy, della sua passione per la cucina, del suo sogno di diventare uno Chef e della sua amicizia con lo sguattero Linguini. Un’amicizia da cui entrambi avranno tanto da imparare.

7)Peter Pan: prima o poi si deve avere il coraggio di crescere, e magari sarà meglio di quanto pensassimo

Titolo originale: Return to Never Land
Anno: 2002
Nazione: USA, Canada, Australia
Genere: Animazione, Avventura, Fantastico
Regia: Robin Budd, Donovan Cook
Cast (voci): Harriet Owen, Blayne Weaver, Corey Burton,
Jeff Bennett, Kath Soucie,
Andrew McDonough, Roger Rees, Spencer Breslin, Bradley Pierce
Durata: 72′

Peter Pan è alla ricerca della sua ombra smarrita: incontrerà così la piccola Wendy e i due, insieme all’aiuto di Trilly e dei bimbi sperduti, troveranno il modo per sconfiggere il malvagio capitan Uncino.

8)Lilo & Stitch: la famiglia, qualunque essa sia, è la nostra ancora di salvezza.

“Ohana means family. Family means nobody gets left behind, or forgotten”

Titolo originale: Lilo & Stitch

Anno: 2002
Nazione: USA
Genere: Animazione, Commedia, Fantascienza, Avventura, Drammatico
Regia: Dean DeBlois, Chris Sanders
Cast (voci): Daveigh Chase, Chris Sanders, Tia Carrere, David Ogden Stiers, Kevin McDonald, Ving Rhames, Zoe Caldwell, Jason Scott Lee
Durata: 82′

Lilo, una dolce bambina hawaiana, adotta un strano cagnolino blu, Stitch, senza sapere però che in realtà, è un esperimento alieno programmato per distruggere tutto. Alla fine, grazie all’amore della piccola Lilo, Stitch scoprirà davvero cosa vuol dire prendersi cura degli altri.

9)Il gigante di ferro: non avere paura del “diverso”, prova prima a conoscerlo

Titolo originale: The Iron Giant
Anno: 1999
Nazione: USA
Genere: Animazione, Azione, Fantascienza, Avventura, Commedia, Drammatico
Regia: Brad Bird, Jeffrey Lynch
Cast (voci): Eli Marienthal, Jennifer Aniston, Harry Connick Jr., Vin Diesel, Christopher McDonald,
James Gammon, Cloris Leachman, John Mahoney
Durata: 89′

La storia dell’amicizia fra Hogarth, un bambino di 9 anni e un enorme robot venuto dallo spazio. Il quale, pur essendo in realtà stato creato per essere un’arma letale, diventerà quasi umano e capirà cosa significhi essere amati.

10)Le follie dell’imperatore: anche dagli imprevisti si può sempre imparare

Titolo originale: The Emperor’s New Groove
Anno: 2000
Nazione: USA
Genere: Animazione, Avventura, Commedia, Fantastico
Regia: Mark Dindal
Cast (voci): David Spade, John Goodman, Eartha Kitt, Patrick Warburton, Wendie Malick, Kellyann Kelso, Eli Russell Linnetz
Durata: 78′

Kuzko è un bizzarro imperatore, che pensa solo a sé stesso senza ascoltare il volere del popolo. Il suo amministratore Yzma vuole usurpargli il trono e decide di trasformarmarlo in un lama. Kuzko così si ritorva solo e senza nessuno che voglia aiutarlo, ma quando incontra Pacha riconoscerà i suoi errori e capirà ciò che conta davvero.

Continua a leggere

SUGGESTIONI

LOUIS VUITTON/Una promessa per la moda

Pubblicato

il

Un annuncio esclusivo

Pochissime ore fa è stata annunciata con grande soddisfazione la novità del brand parigino Louis Vuitton. Il progetto in questione è il risultato di un’ampia iniziativa che darà vita al primo hotel targato LV. L’intento è quello di riprendere l’eleganza, l’esclusività e il lusso di un marchio apprezzato nel mondo e che adesso si trasformerà in una strutttura a tutti gli effetti sorprendente.

Vantaggi e innovazioni nei quartieri parigini

Louis Vuitton avrebbe scelto come sede per il nuovo hotel lussuoso il centro di Parigi, più precisamente verrà collocato nella Rue di Pont Neuf, un quartiere ricco di vita notturna ed eventi aperti a tutti. L’esperienza garantita da questo progetto, afferma Michael Burke, offrirà ai clienti interessati la possibilità di immergersi totalmente nelle proposte del brand. 

L’idea è quella di offrire un servizio mai realizzato prima, fornendo vantaggi e innovazione a un quartiere parigino elegante e particolare come quello scelto per la costruzione dell’hotel. Una vera e propria rappresentazione edificata nel centro della città natale del marchio. Non si sa precisamente a quali canoni estetici si ispirerà l’edificio, ma tutto fa pensare a una riuscita strepitosa della costruzione: una nuova “casa per la moda”

Solo l’inizio di un successo ambito

Sembra che questo sia solo uno dei primi progetti di LV e l’inizio di una catena di alberghi, negozi e caffè nella capitale francese; il progetto mira ad estendersi in tutto il mondo. A proclamare questa notizia è il presidente e amministratore delegato Michael Burke, che in un’intervista ha lasciato sognare i suoi ascoltatori. L’albergo presenterà una panoramica a 360° di lusso, stupore e ospitalità: ciascuno avrà la possibilità di godere della “vista più spettacolare del mondo“- afferma Burke – “con scorcio sulla torre Eiffel e Notre-Dame de Paris“.

La sua posizione è stata studiata anche dal punto di vista panoramico per colpire a tutti gli effetti i visitatori. Seguirà l’inaugurazione di uno spazio chiamato LV Dream, in cui verrà presentata la collaborazione di Louis Vuitton con diversi artisti, accompagnato da un negozio di articoli regalo e una caffetteria gestita dal capo pasticcere dell’hotel Cheval Blanc.

Un’esperienza conivolgente a 360° 

L’interesse degli ideatori non è dunque quello di esporre a tutti gli effetti i beni di lusso e i prodotti, quanto di far provare l’esperienza di entrare in una boutique di alta moda. L’intento non è quello di comprare esclusivamente articoli costosi, ma di godere della raffinatezza di ogni invenzione e design, profumo, colore. 

Si tratta di un obiettivo ambizioso? assolutamente sì, ma a tutti gli effetti realizzabile. L’edificio sarà anche ecosostenibile e moderno, punterà a un migliore sfruttamento degli edifici del quartiere e ad attirare fino a 2000 visitatori al giorno. Si parla di 4omila m², una decina di sale con disposizioni di vario tipo e attività da proporre ai agli ospiti. Con un’attività di sette giorni su sette, garantendo il benessere collettivo, susciterà l’interesse di tutti. Sembra davvero essere una nuova promessa per la moda

 

 

Continua a leggere

MONDI

BANKSY/Neanche l’arte si arrende

Pubblicato

il

Nonostante l’Ucraina sia colpita duramente dagli attacchi russi, nel paese si fa sentire comunque l’appello dell’arte contro la guerra: Banksy, a giudicare dalle sue opere, si trova vicino a Kiev, nella città di Borodyanka, particolarmente segnata dai bombardamenti nemici.

LE SUE OPERE IN UCRAINA

A darne notizia è proprio lui stesso dopo aver pubblicato in un post su Instagram la foto di un suo graffito: una ginnasta in equilibrio tra le macerie di un palazzo distrutto. Tale rappresentazione richiama tutta la tragicità del conflitto che prosegue ormai da diverso tempo. Con questo gesto Banksy conferma le voci degli ultimi giorni circa l’apparizione di altri murales in varie città dell’Ucraina, per merito anche del fotografo Ed Ram, che si era messo in cerca di tracce dello street artist più famoso del mondo.

Tra le altre opere scovate una raffigura due bambini, dipinti su alcuni blocchi di marmo, mentre giocano su “un’altalena”, in realtà un cavallo di frisia, struttura per impedire l’avanzata del nemico. Un modo per denunciare l’infanzia strappata ai bambini a causa dello scoppio del conflitto, in corso da quasi 9 mesi.

Mentre, poco distante, una terza realizzazione ritrae un incontro di judo in cui un bambino atterra un uomo adulto, nel quale si scorgono somiglianze con Vladimir Putin. Il presidente russo, appassionato di questo sport, è stato sospeso dal ruolo di leader della federazione internazionale con dell’inizio della guerra. Forse l’auspicio di una rivalsa dell’Ucraina sulla Russia.

IL MESSAGGIO CHE TRASMETTE

L’artista anonimo utilizza la sua arte per evidenziare i problemi che affliggono l’umanità. Manipola il linguaggio comunicativo a cui si è abituati attirando l’osservatore in questioni rilevanti, che in molte occasioni sono messe in disparte. Banksy converte tematiche spiacevoli in opere eccellenti, talvolta sovversive poiché controversie sociali e politiche sono raffigurate con sfondo satirico e provocatorio.

Continua a leggere

POLIS

REGNO UNITO/Kwasi Kwarteng licenziato

Pubblicato

il

Aspettative illusorie

Il Cancelliere dello Scacchiere del Regno Unito Kwasi Kwarteng è stato licenziato dal primo ministro Liz Truss per aver gestito una recente crisi economica che ha visto crollare i mercati.
Proprio 37 giorni prima, era stato nominato ministro delle finanze e gli era stato chiesto se, tra un mese, avrebbe ancora avuto la stessa carica; lui ha risposto: “Assolutamente, sicuro al 100 percento. Non vado da nessuna parte.” Poco meno di un giorno dopo lo hanno licenziato. Il suo mandato è stato il secondo più breve come Cancelliere della Gran Bretagna, con una durata di soli 38 giorni.

Le conseguenze sul mercato

Appena ricevuto la carica aveva annunciato un piano per tagliare ampiamente le tasse, suscitando critiche internazionali e un riscontro estremamente negativo sul mercato. La sterlina è crollata al minimo storico e la Banca d’Inghilterra è stata costretta a prendere azioni di emergenza, per evitare la rovina totale della cassa pensione. Kwarteng e Truss hanno risposto con un azione che ha decisamente danneggiato la loro reputazione, abbassando l’aliquota massima sulle tasse a inizio mese. Il primo ministro ha annunciato di aver sostituito Kwarteng con Jeremy Hunt, che sarà il quarto cancelliere quest’anno. Dopo l’intervento, la valuta britannica è aumentata per poi diminuire dopo la sua conferenza più recente.

La lettera

Kwasi Kwarteng ha proseguito pubblicando sul suo profilo Twitter una lettera dedicata a Liz Truss. “Caro Primo Ministro”, scrive, “mi ha chiesto di farmi da parte come suo Cancelliere. Ho accettato. Quando mi ha chiesto di ricoprire il ruolo di cancelliere, l’ho fatto, con la piena consapevolezza che la situazione che avevamo di fronte era incredibilmente difficile, con l’aumento dei tassi di interesse globali e dei prezzi dell’energia. Tuttavia, la vostra visione di ottimismo, crescita e cambiamento era giusta”, prosegue, ”come ho detto più volte nelle scorse settimane, non era possibile seguire lo status quo, per troppo tempo il nostro Paese è stato perseguitato da bassi tassi di crescita e da un’elevata tassazione: tutto questo deve ancora cambiare se vogliamo che il Paese abbia successo”.
Liz Truss risponde, sempre sulla piattaforma Twitter, “Come amico e collega di lunga data, sono profondamente dispiaciuta di perderla dal Governo. Condividiamo la stessa visione del nostro Paese e la stessa ferma convinzione di puntare sulla crescita. Lei è stato Cancelliere in tempi straordinariamente difficili, di fronte a forti venti contrari a livello globale”.

Continua a leggere

Trending