Connect with us

MONDI

CINEMA/Endgame, l’ultima sfida degli Avengers

Avatar

Pubblicato

il

Quarto capitolo dell’epica saga, dedicata ai supereroi più potenti della terra, che segue le drammatiche vicende accadute durante Avengers: Infinity War.

Tutte le specie viventi nelle galassie dell’universo sono state vittime delle follie di Thanos.
Gli Avengers ancora in vita, insieme agli ultimi alleati rimasti, devono unire le loro forze, un’altra volta, per tentare di sconfiggere Thanos e riportare l’ordine nell’universo.

Il film è uno dei più attesi dai fan della Marvel, questo perché non solo chiude la storia iniziata con Infinity War, ma è anche il capitolo conclusivo del MCU ( Marvel Cinematic Universe), che fa calare il sipario sulla cosiddetta Fase 3.
Nella Fase 4 invece ci si concentrerà su supereroi differenti e si riprenderanno i più popolari più avanti nel tempo.

Il trailer ha battuto tutti i record di visualizzazioni, è stato visualizzato 1 milione di volte in sole 4 ore.
Il secondo ne ha totalizzate 289 milioni in 24 ore.
Considerando questo fatto, Endgame si pensa potrà arrivare a più di 2 miliardi di dollari, ossia l’incasso del film precedente.

Fanno la loro ricomparsa i due fratelli Russo, Antony e Joe, nella regia del film.
Entrarono nell’universo Marvel con il film Captain America: The Winter Soldier, del 2014, proseguendo poi con Captain America: Civil War, del 2016 e Avengers: Infinity War.

Con la sua durata di 3 ore e 2 minuti, si classifica come il film del genere di supereroi più lungo in assoluto.

Sarà presente un cameo del creatore Stan Lee, girato prima della sua morte.

Le colonne sonore sono del compositore Alan Silvestri, che oltre al primo film Avengers ha curato anche le musiche del film Captain America: Il primo vendicatore.

MONDI

SPETTACOLO/Tim Burton vola alto con Dumbo

Avatar

Pubblicato

il

di Xhesika Desari

– Dumbo, l’elefantino più amato dai bambini, ritorna nelle sale del cinema il 28 marzo, con il film in live action.
(altro…)

Continua a leggere

MONDI

AJAX/La nascita di una nuova era

Avatar

Pubblicato

il

di Francesco Garbarino

– La partita di mercoledì contro il Real Madrid poteva essere un caso qualche anno fa ma non quest’anno perché l’Ajax sembra finalmente essere rinato dopo anni di disfatte e delusioni. L’Ajax questa stagione per rinascere ha deciso di puntare sui giovani, infatti l’età media è di 23 anni.

(altro…)

Continua a leggere

SPORT

CHAMPIONS LEAGUE/Siamo all’inizio di una nuova era?

Emanuele Canessa

Pubblicato

il

di Emanuele Canessa

Sponda Blanca
Il Real Madrid, dopo 3 anni di dominio in Champions League​,​ conditi da altrettante vittorie, è clamorosamente uscito agli ottavi di finale contro l’Ajax.

Sicuramente, l’ambiente Blanco è stato fortemente destabilizzato in estate dopo la cessione di Cristiano Ronaldo e le dimissioni di Zinedine Zidane, tuttavia quest’anno stiamo assistendo ad un tracollo inaspettato delle Merengues: terzo posto in campionato, fuori dalla Coppa del Re dopo la sconfitta nel Clasico e fuori dalla Champions League per mano di una squadra inferiore​,​ almeno sulla carta. Inoltre, il cambio di allenatore, dopo l’esonero di Lopetegui e l’arrivo di Solari, avrebbe dovuto dare uno scossone ad un ambiente in forte crisi d’identità. Lo spogliatoio è ormai spaccato, alcune colonne della formazione –​ ​vedasi Marcelo e Kroos​ ​– non rendono più come gli anni scorsi e la loro partenza mai come adesso è stata ​possibile.

Arrivati a questo punto, la stagione del Real Madrid è da definire fallimentare – Dani Carvajal ​a fine partita ha usato un’espressione molto incisiva in proposito​ ​– e proprio da qui i Blancos devono ripartire a luglio per consegnare ai tifosi un progetto solido e pronto per vincere di nuovo tutto.

Sponda Rojiblanca
Tuttavia, Madrid ha una grande fortuna dal punto di vista calcistico: il Real non è l’unica forza della città. Dall’altra sponda, infatti, troviamo un agguerritissimo Atletico, che mai come adesso crede nella vittoria di una Champions sempre mancata per colpa dei cugini.

La squadra del Cholo Simeone, dopo il convincente 2-0 rifilato alla Juve di Max Allegri, si presenterà all’Allianz Stadium per agganciare i quarti di finale ed eliminare definitivamente i bianconeri. Questi ultimi, però, portano sulle spalle la pesantissima ed identica motivazione degli avversari: agguantare la tanto agognata Champions ora che i favoriti sono fuori.

L’Atletico è anche reduce dalla vittoria dell’ultima Europa League e mai ha dominato il campo come all’andata di questi ottavi, perciò entrambe le compagini hanno tutte le carte in regola per dar vita ad un match tecnicamente strabiliante.

Inizio di una nuova era?
A questo punto, però, sorge una domanda: se l’Atletico passasse contro la Juve, potrebbe dare vita ad un nuovo dominio madridista ma di stampo bianco-rosso? Effettivamente, Griezmann & Co. ​hanno tutte le possibilità per farcela.

A questo punto non ci resta che stare a guardare e aspettare il 12 marzo per vedere chi tra le due sarà in grado di prevalere sull’altra​,​ e attenzione: da questa sfida potrebbe scaturire la vincitrice della Champions League edizione 2018/2019.​ ​Ma la sorte nel calcio è beffarda. E dura sempre, almeno, novanta minuti.

Continua a leggere

Trending