Connect with us

ATTUALITA'

A cry for help from nature

Avatar

Pubblicato

il

Di Laetitia • On monday, August 8th 2016 the “Earth Overshoot Day” was celebrated, and this means that for this year we have already used all the ecological resources that our planet can produce in 365 days.

In 1970s the date of this aniversary was at the end of December, and from that moment we gradually got worse, until now, when the entire global population would need 1.6 “Earths” to continue with our lifestyle. In 2000 the “Earth Overshoot Day” was at the beginning of October and it’s been creeping up ever since, happening on August 19 in 2014 and reaching August 13 last year.
This “Expiration Date” reminds us that we are living well beyond our planet’s means. Humans use more resources and services that nature can regenerate through overfishing, overharvesting forests and emitting more carbon dioxide into the atmosphere than forests can reabsorb.

In December 2015, the COP21United Nations Climate Change Conference– was held in Paris, and the 196 parties attending it have agreed to limit global warming to less than 2 degrees Celsius (°C) and to reach a greenhouse gas emission equal to zero during the second half of the 21st century

Calculating the waste of resources country by country would give very different results. Some countries, like Australia and U.S.A., would need respectively 5.4 and 4.8 planets to support the needs of these populations, and these data fall up to 1.8 planets for Brazil and only 0.7 for India.

The Global Footprint Network encourages countries to produce their electricity with solar panels and wind turbines as well as eat vegeterian, shrink energy use and reduce paper waste. It will take more that recycling paper to move
Earth O
vershoot Day toward 31st December, but if each and everyone of us works together, then maybe (I hope so!) we will able to celebrate this day in the fall instead of in the middle of the summer.

 

ATTUALITA'

NEVE IN ARABIA SAUDITA/Lo sci del futuro sarà in medio oriente?

Avatar

Pubblicato

il

Neve sulle montagne dell’Arabia Saudita e sulle gobbe dei dromedari, in Svizzera fondovalli senza un fiocco dove nel fine settimana si sono disputate le gare della Coppa del mondo di sci: se non ci fossero stati i cannoni sparaneve, ad Adelboden i campioni sarebbero rimasti a guardare le piste. Le gare del futuro si dovranno spostare dalle Alpi al Medio Oriente?
I monti Madian, nel Nord-Ovest del territorio saudita, che culminano nei 2.549 metri del Jabal Al-Lawz, venerdì scorso si sono coperti di neve. Non è un fenomeno rarissimo, ma nemmeno usuale. Quando capita è una festa per tutti, e uno spettacolo che attira turisti specialmente quando avviene durante le vacanze scolastiche. La vetta è sempre coperta di neve in inverno, ma non sempre il manto bianco arriva anche a basse quote, come è avvenuto quest’anno, fanno notare gli organi d’informazione sauditi. Tanto che l’Ufficio meteorologico dell’Arabia Saudita ha deciso di emettere un avviso in cui si consiglia ai cittadini di rifugiarsi al caldo ed evitare di avventurarsi in zone isolate.
Un’ondata di maltempo con temperature sotto zero nei giorni scorsi ha colpito l’interno della penisola balcanica, la Turchia e l’Iran, zone dove durante l’inverno le minime scendono di parecchi gradi sotto la soglia del congelamento. Ed è arrivata fino ai monti del Libano e nella penisola araba portando bufere e grandi nevicate, con il risultato che nelle aree interne faceva più freddo che nelle vallate alpine. La neve nel deserto fa ancora più effetto se la paragoniamo a quanto avvenne alle nostre latitudini esattamente 35 anni fa: il 13 gennaio 1985 il Nord Italia fu sommerso da quella che venne definita «la nevicata del secolo»: nevicò per tregiorni di seguito e infine la coltre arrivò in certe zone a superare anche un metro di altezza.

Avatar Avatar Avatar

Continua a leggere

ATTUALITA'

CAOS REALE/Harry e Meghan si “dimettono“ da principi, ma la Regina frena

Avatar

Pubblicato

il

Caos a Buckingham Palace, che dopo l’annuncio sul passo indietro di Harry e Meghan rispetto al loro status di “membri senior” della famiglia reale, ora frena e parla di discussioni “allo stato iniziale”. (altro…)

Continua a leggere

ATTUALITA'

INCIDENTE CORSO FRANCIA/Qual è la verità?

Avatar

Pubblicato

il

Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli sono due ragazze sedicenni uccise a Roma investite da un suv la notte tra il 21 e il 22 dicembre 2019. (altro…)

Continua a leggere

Trending