Connect with us

DIVERTIMENTO

Genova e dintorni: gli eventi più eccitanti del 2017

Pubblicato

il

di Alice Cocurullo

– Il nuovo anno è già entrato in circolo e le novità non mancano di certo. Il suolo di Chiavari è già stato calpestato da centinaia di persone lo scorso weekend durante la famigerata fiera di S. Antonio, ma il primo mese del 2017 non è ancora finito e sicuramente, con la vasta gamma di alternative tra cui scegliere, non ci lascerà a bocca asciutta.

Ecco quindi gli eventi per ogni gusto, età ed esigenza che abbiamo deciso di mettere in evidenza.

  • ARTE

Il 2016 si è concluso con l’attesissima mostra “Pop Society” su Andy Warhol nel Palazzo Ducale di Genova, la quale chiuderà i battenti il 26 febbraio.

La retrospettiva in ordine cronologico sulla storia artistica di una delle figure predominanti del XX secolo e del movimento della Pop Art, a trent’anni dalla sua scomparsa, mostra circa 170 opere dell’artista che mettono d’accordo grandi e piccini.

Il prezzo è di €14,50 per gli adulti, €5,50 per i bambini e €12,50 ridotto.

http://www.palazzoducale.genova.it/andy-warhol-e-linvenzione-della-pop-society/

 

Nel sottoporticato di Palazzo Ducale è visibile fino al 22 gennaio anche la mostra fotografica “Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes”. Oltre 200 immagini del famoso fotografo del ‘900 visibili a €12,50. Biglietti acquistabili su http://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&erid=1733125&includeOnlybookable=false&xtmc=helmut_newton&xtnp=1&xtcr=1

 

Dal 16 marzo al 16 luglio 2017, il Palazzo Ducale ospiterà anche la mostra su Amedeo Modigliani: il cubista ed espressionista diventato uno dei simboli dell’arte del Novecento.

 

Il museo Luzzati di Genova instaurerà invece, dal 27 gennaio al 18 aprile 2017, una mostra per festeggiare il trentesimo compleanno dei fumetti di Dylan Dog.

https://www.facebook.com/events/1072382319540649/

 

Una mostra d’arte contemporanea a Genova è “Fragile / Handle with care” II edizione con performance musicale e visual sul tema della fragilità. Si svolgerà fino al 27 gennaio al Museo teatro della Commenda di Prè. Organizzata da Artisti italiani – arti visive e promozione in collaborazione con Mu.Ma e la Cooperativa Solidarietà e Lavoro, è a cura della critica d’arte Benedetta Spaguolo.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

 

  • STORIA E SCIENZA

Il Museo Civico di Storia Naturale G. Doria, Naturaliter, la Cooperativa Solidarietà e Lavoro, la Società degli Amici del Museo Doria e l’associazione Didattica Museale Genova. Dal 22 novembre hanno messo in esposizione “Dinosauri” al museo di Storia Naturale di Genova.

Nella mostra vengono rappresentate delle riproduzioni a grandezza naturale degli estinti giganti ogni giorno dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 18, fino al 25 giugno 2017.

L’ingresso costa €6, ridotto €4.

 

Per la prima volta in Italia, il Mu.Ma – Galata Museo del Mare e la Fondazione Ansaldo ricostruiscono una mostra, a 60 anni dal naufragio, attraverso gli ambienti e la storia dell’ “Andrea Doria – la nave più bella del mondo”.

La mostra sarà situata al Galata Museo del Mare di Genova fino al 30 maggio dalle ore 10 alle 18 in settimana (chiuso il lunedì) o dalle 10 fino alle 19,30 di sabato, domenica e festivi.

Il Secolo XIX ha lanciato tra i suoi lettori la campagna “eravamosuldoria” per ritrovare superstiti, ricordi, fotografie e documenti a riguardo.

 

  • DIVERTIMENTO/INTRATTENIMENTO

Ricordiamo che al Porto Antico di Genova, la ruota panoramica per vedere la città dall’ alto sarà aperta fino al 31 c.m, mentre la pista di pattinaggio sul ghiaccio, fino al 23 marzo.

I prezzi e gli orari per la pista da pattinaggio sul ghiaccio sono disponibili a questo link: http://www.genovatoday.it/eventi/porto-antico-pattinaggio-ghiaccio/html

 

A Sestri Levante, il luna park nella spiaggia del Leudo chiuderà il 5 febbraio.

 

Domenica 22 gennaio il lungomare di Rapallo sarà gremito di persone e bancarelle per l’annuale fiera di San Sebastiano – copatrono di Rapallo assieme alla Madonna di Montallegro.

 

  • MUSICA

Il 22 gennaio, al Teatro Carlo Felice di Genova si terrà il concerto di Stefano Bollani.

Il costo dei biglietti parte da €28.

Ingressi acquistabili online sul sito http://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1678238%248141402&x10=1&x11=stefano%20bollani%20ge

 

Il 15 febbraio, al Politeama Genovese si svolgerà il concerto del cantautore italiano Niccolò Fabi.

Il costo dei biglietti parte da €28,75.

http://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1562499%248713018&x10=1&x11=niccol%C3%B2%20fabi%20ge

 

Lunedì 6 marzo, si esibirà al Teatro Carlo Felice di Genova Mario Biondi.

Biglietti a partire da €28,75 su http://www.ticketone.it/mario-biondi-genova-biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1593047%249055994&jumpIn=yTix&kuid=457494&from=erdetaila

 

Samuele Bersani terrà il proprio concerto il 14 marzo al Politeama Genovese.

Biglietti a partire da €34,50 su http://www.ticketone.it/samuele-bersani-genova-biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1421296%248169522&jumpIn=yTix&kuid=466036&from=erdetaila

 

Il suggestivo Raphael Gualazzi vi si esibirà il giorno successivo per un prezzo a partire da €28,75 http://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1707478%249244585&x10=1&x11=raphael%20gualazzi%20genova

 

Gigi D’Agostino festeggerà con il suo concerto al 105 Stadium di Genova il 18 marzo.

Biglietti da €25. http://www.ticketone.it/gigi-dagostino-genova-biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1802808%249213869&jumpIn=yTix&kuid=460121&from=erdetaila

 

Carmen Consoli si esibirà al Politeama Genovese il 19 marzo.

Biglietti da €28,75 http://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1793245%249235018&x10=1&x11=carmen%20consoli%20genob

 

Il 25 e il 26 marzo si terranno al 105 Stadium di Genova le attesissime date del pluripremiato cantautore Luciano Ligabue.

Da €36 http://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&erid=1754342&includeOnlybookable=false&xtmc=ligabue&xtnp=1&xtcr=1

Massimo Ranieri si esibirà al Politeama Genovese il 27 marzo.

Da €48 http://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1443778%247653801&x10=1&x11=massimo%20ranieri%20g

 

Ultimo, ma non per importanza, l’evento di Giorgia al 105 Stadium il 28 marzo.

Il costo dei biglietti parte da €41,40.

http://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1769810%249041560&x10=1&x11=giorgia%20genova

 

  • COMICITÀ

Il celebre comico romagnolo Giuseppe Giacobazzi, famoso per la sua partecipazione televisiva a Zelig, si esibirà nel suo show tutto da ridere il 10 e 11 maggio al Politeama Genovese.

http://www.ticketone.it/giuseppe-giacobazzi-biglietti.html?affiliate=ITT&doc=erdetaila&fun=erdetail&action=tickets&erid=1676709&index_ytix=20&jumpIn=yTix&scrollToAnchor=ticketTable

 

Arturo Brachetti si esibirà al Teatro Carlo Felice il 25 febbraio con il suo magico e irriverente one man show. Il costo dei biglietti parte da €28, 75.http://www.ticketone.it/arturo-brachetti-genova-biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1704576%248870451&jumpIn=yTix&kuid=457943&from=erdetaila

 

  • TEATRO

Dal 19 al 22 gennaio, il Politeama Genovese ospiterà il musical campione d’incassi “Jersey Boys”.

http://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&fun=search&fuzzy=yes&doc=search&action=grouped&inline=false&suchbegriff=jersey+boys+genova&x10=2&x11=jersey+boys+gen&x14=4&btn=true

I prezzi partono da €35.

 

Fino al 22 gennaio, il teatro Duse di Genova, ospita “La pazza della porta accanto”: un omaggio di Claudio Fava e la regia di Alessandro Gassmann all’appassionata storia d’amore tra la malinconica poetessa Alda Merini (1931-2009) e un giovane paziente dell’ospedale psichiatrico nel quale erano ricoverati.

Più informazioni su: http://www.teatrostabilegenova.it/spettacoli/la-pazza-della-porta-accanto/

 

Il Politeama Genovese ospiterà dal 2 al 5 febbraio il musical di Peter Pan con Edoardo Bennato. I prezzi dei biglietti partono da €46.http://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&fun=search&fuzzy=yes&doc=search&action=grouped&inline=false&suchbegriff=peter+pan+genova&x10=2&x11=peter+pan+genova&x14=4&btn=true

 

Immancabile lo spettacolo “Le Sorelle Materassi” tratto dal romanzo capolavoro di Aldo Palazzeschi del 1934. Vedrà esibirsi nel Politeama Genovesedal 16 al 18 marzo fra gli altri, Lucia Poli e Milena Vukotic. http://www.ticketone.it/le-sorelle-materassi-biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages/tickets&fun=artist&action=tickets&kuid=527171

 

Ultimo spettacolo, ma non per importanza che teniamo ad evidenziare è Billy Elliot. Dal 21 al 23 marzo il Politeama Genovese ci delizierà con questo musical sbarcato per la prima volta in Italia.

 

  • CIBO

Genova ci delizierà di nuovo il weekend del 27-28-29 gennaio con le specialità provenienti da tutto il mondo durante il “Street Food from Around the Word” ad ingresso gratuito. Gli stand gastronomici provenienti da diverse parti del mondo cucineranno per voi le pietanze tipiche a prezzi irrisori in Piazzale Kennedy -facilmente raggiungibile dalla stazione ferroviaria di Brignole.

Più informazioni sull’evento, con la lista di tutti i menù qui: https://www.facebook.com/events/1207387639350403/

 

  • SAN VALENTINO

Perché non passare San Valentino 2017 con la tua dolce metà all‘Acquario di Genova? Quest’anno dura più di un mese con la promozione #unmesedAmare. Dal 9 al 14 febbraio l’acquisto del biglietto online si www.acquariodigenova.it sarà di €40, con lo sconto di €10 sulla tariffa base scegliendo, al momento dell’acquisto, una data ed un orario entro il 30 giugno 2017.

Per il giorno specifico di San Valentino, acquistando due biglietti adulti – sia online che in biglietteria il giorno stesso, uno sarà in regalo.

L’Acquario allestirà durante il percorso un #selfiepoint per immortalare la fantastica giornata dell’amore.

Martedì 14 febbraio è prevista anche una sessione romantica che inizierà alle ore 20 con una visita accompagnata in una parte della struttura dalla particolare illuminazione che riproduce i raggi lunari per scorgere in alcune vasche il cambiamento notturno di movimenti, colori e riflessi di alcuni pesci e animali marini. Al termine del tour accompagnato, nel Padiglione Cetacei verrà servito un cocktail seguito da una cena romantica preparata da Capurro Ricevimenti e Svizzera Ricevimenti prenotabile fino ad esaurimento posti contattando C-Way, tel. 010/2345666info@c-way.it

 

  • BALLO

Serata all’insegna dello swing al Galata Museo del Mare di Genova, sabato 21 gennaio dalle ore 21,30.

Durante la serata “Swingin’ Galata” si ballerà sulle note dei Nine Pennies sui 200m² di parquet allestiti per la “social dance” e per i Swingin’ Genova, sarà allestita la consolle per un dhìj, un vintage corner con stand delle scarpe da ballo SuAli, un corner di acconciature vintage a cura di PaJe, uno per il trucco di Maria Salvadori e saranno presentati i Bijoux Gioiello Pierre Lang.

Il prezzo è di €10 con consumazione inclusa.

https://www.facebook.com/events/156355934849734/

 

  • INCONTRI

Il rapper ex-Honiro label LowLow incontrerà i fans oggi pomeriggio dalle 18 alla Feltrinelli di Genova.

 

Il 16 gennaio, il Palazzo Ducale di Genova ha già visto il primo dei sei incontri del ciclo “Religione e sessualità”.

Gad Lerner si è infatti occupato del primo appuntamento della rassegna organizzata con la collaborazione del Centro Studi Antonio Balletto spaziando dal Cantico dei Cantici all’obbligo di parrucca trattando dell’erotismo e della misoginia nell’ebraismo-ortodosso.

I prossimi appuntamenti saranno:

  1. Il 23 gennaio con Ida Zilio Grandi ed il suo “Sessualità, castità e pudore nella cultura islamica”
  2. Il 30 gennaio con Cinzia Pieruccini ed il suo “India, donne e sessualità: finestre e fessure. Uno sguardo protestante”
  3. Il 30 febbraio con Vito Mancuso e la “Sessualità nelle religioni”
  4. Ed il 20 febbraio con Enzo Bianchi che conclude il ciclo con le “Letture cristiane della sessualità oggi”

Gli incontri saranno a titolo gratuito.

 

  • SPORT

Dalle ore 20 di sabato 21 fino alle ore 20 di domenica 22, nella piscina di Lago Figoi a Borzoli si terrà la maratona di nuoto benefica “24 Hours in the Pool” organizzata e combattuta da ingegneri, ricercatori, informatici, amministratori delegati, tecnici, manager delle aziende di Great Campus, il parco scientifico e tecnologico degli Erzelli a capo delle loro squadre composte da almeno 25 partecipanti. Avrà come testimonial il campione paraolimpico Francesco Bocciardo, medaglia d’oro alle Paraolimpiadi di Rio 2016.

L’entrata è a offerta libera e si può competere alla maratona – basta saper nuotare 50 m – per raccogliere fondi per acquistare un sollevatore mobile, strumento che permette agli atleti disabili di entrare in acqua ed allenarsi in piscina.Una parte della piscina sarà riservata ai più piccini.

Per iscriversi basta recarsi alla segreteria della piscina di Lago Figoi (via Lago Figoi 15, Genova)

o telefonare ai numeri 0106517496/3401162460.

Per informazioni o interviste agli organizzatori e all’atleta:

Luca Carlassare-3202390080

Flavio Campochiaro-3477895079

DIVERTIMENTO

I CONCERTI DELLE FESTE/Quando la musica batte la pandemia

Pubblicato

il

Anche quest’anno nonostante la pandemia di coronavirus, le feste di Natale e capodanno sono state caratterizzate dai tradizionali concerti di musica per lo più classica ma anche contemporanea, a cui molti di noi non possono rinunciare in questo periodo.

Ad aprire questo periodo così ricco di cultura musicale è stato il Concerto di Natale in Vaticano che è stato mandato in onda in occasione della Vigilia di Natale il 24 dicembre alle 21:30 circa su Canale 5.

Esso è stato registrato all’Auditorium della Conciliazione lo scorso sabato 12 dicembre e alla cui conduzione ci sono stati Federica Panicucci e Don Davide Banzato.

Gli anni passati il concerto si svolgeva nell’Aula Nervi, tuttavia a causa della emergenza sanitaria data dalla pandemia di coronavirus l’evento si è dovuto spostare in un’altra location.

Sempre a causa della Pandemia il concerto, la cui messa in onda è stata seguita da milioni di telespettatori a casa, si è svolto in assenza di pubblico dal vivo.

Come è oramai tradizione del concerto, l’evento è stato promossa dalla Fondazione Scholas Occurrentes e dalla Missioni Don Bosco.

Come ogni anno il concerto ha vantato una lista che ha compreso alcuni tra i maggiori artisti del momento, tutti uniti in questa serata al fine di sostenere il progetto “Insieme facciamo rete per il nostro futuro!” della Missioni Don Bosco Onlus, che affronta l’emergenza covid-19 in 55 Paesi.

Ecco qui l’elenco dei cantanti italiani e internazionali che hanno preso parte al concerto.

  • Antonino
  • Arisa
  • Malika Ayane
  • Dotan
  • Emma Marrone
  • Roby Facchinetti
  • Aida Garifullina
  • Andrea Griminelli
  • Hong-Hu Ada
  • Amy Macdonald
  • Moreno
  • Nek
  • Ron
  • Tosca
  • Renato Zero

Nel primo pomeriggio del giorno di Natale è stato trasmesso su Rai 1 il 35esimo Concerto di Natale della Basilica Superiore di San Francesco, anche in questo caso è stata trasmessa una registrazione del concerto senza pubblico , viste le misure anti-Covid.

L’ospite più celebre della serata è stato senza dubbio il tenore Andrea Bocelli che ha alcuni brani tipici della tradizione cristiana.

E’ una grande gioia per noi liguri poter dire che è stata l’orchestra “Carlo Felice” di Genova diretta dal Maestro Steven Mercurio, ad accompagnare il grande tenore nell’evento. A prendere parte all’evento come cantante è stato anche il soprano Clara Barbier Serrano. 

 

Per quanto riguarda il concerto di Capodanno 2021, non si può non citare il concerto dal teatro “La Fenice” di Venezia che è andato in onda su rai1 il primo gennaio alle 12:20 e in replica alle 18:36 dello stesso giorno su Rai 5.

Il Concertoè stato coprodotto dalla Fondazione Teatro La Fenice di Venezia e da Rai Cultura, in collaborazione con Regione del Veneto, Arte e wdr. Main partner Intesa Sanpaolo.

La prima messa in onda del concerto ha ottenuto il 24.1 % di share e 4.353.000 spettatori, confermandosi come lo spettacolo di musica classica più seguito in tv in Italia. 

I protagonisti indiscussi del concerto  sono stati il direttore Daniel Harding e l’orchestra e Coro del Teatro La Fenice, il maestro del Coro Claudio Marino Moretti, il soprano Rosa Feola e il tenore Xavier Anduaga.

Bisogna citare inoltre la regia televisiva di Fabrizio Gottuso Alaimo.

In virtù di questo grande successo e nella speranza che la situazione sanitaria in Italia migliori, il teatro veneziano ha già confermato il concerto di capodanno anche per l’anno prossimo e, sperando che esso si potrà svolgere con un pubblico dal vivo, ha annunciato che presto verranno messi in vendita i biglietti.

In seguito è indicata la scaletta del concerto con i rispettivi autori.

Wolfgang Amadeus Mozart

Le nozze di Figaro: ouverture;

Giuseppe Verdi

Il trovatore: «Chi del gitano i giorni abbella?»;

Rigoletto: «La donna è mobile»;

Charles Gounod

Roméo et Juliette: «Je veux vivre dans le rêve»;

Jacques Offenbach

Les Contes d’Hoffmann: Barcarolle;

Gaetano Donizetti

La Fille du régiment: «Ah, mes amis, quel jour de fête!»;

Pietro Mascagni

Cavalleria rusticana: Intermezzo;

Giuseppe Verdi

La traviata: «E’ strano! … è strano!… Sempre libera degg’io»;

Nabucco: «Va pensiero sull’ali dorate»;

La traviata: «Libiam ne’ lieti calici».

Arriviamo dunque al concerto che, quest’anno come tutti gli anni passati si è confermato come il più celebre concerto di inizio anno in assoluto.

Si parla ovviamente del tradizionale concerto di Vienna dei Wiener Philarmoniker, che hanno dato il benvenuto al 2021 dalla sala dorata del Musikverein alle 11:15 del primo gennaio.

Anche quest’anno a guidare la celebre orchestra è stato il direttore Riccardo Muti, orgoglio italiano che per la sesta volta  è stato messo a  capo della celebre orchestra viennese, che era stata diretta da Muti in occasione del concerto di Capodanno già nel 1993, nel 1997, nel 2000, ne 2004 e nel 2018.

Come ogni anno il concerto è stato seguito in mondovisione da milioni e milioni di spettatori, ma vista l’emergenza sanitaria anch’esso ha avuto luogo in assenza di pubblico, o meglio, con una platea un po’ speciale.

Durante l’evento non sono infatti mancati gli applausi in diretta da parte di milioni di spettatori collegati via streaming.

I Wiener Philharmoniker sono stati dunque gli unici che sono riusciti ad abbattere le barriere date dalla emergenza sanitaria trovando il mezzo per avere degli spettatori in diretta, utilizzando le tecnologie piuttosto avanzate che oggi possediamo e che, e questo è un dato oggettivo, stanno salvando il mondo dalla pandemia. 

 

Il programma del concerto ha previsto l’esecuzione dei grandi classici della famiglia strauss.

Anche a Genova la pandemia non ha fermato la musica, infatti il teatro Carlo Felice, costretto a cancellare il consueto concerto di Capodanno in presenza, ha organizzato un concerto che, con la collaborazione di Primocanale è stato trasmesso sulla suddetta emittente televisiva il primo dell’anno alle 10:30.

I protagonisti indiscussi del concerto sono stati il coro e l’orchestra del Carlo Felice, diretti da Andriy Yurkevych, e i soprani Serena Gamberoni Francesca Benitez, il tenore Francesco Meli e il Baritono Michele Patti.

In programma ha previsto le più celebri e amate pagine dalle operette di Johann Strauss Jr., Franz Lehár, Franz von Suppé e Jacques Offenbach. 

Il concerto verrà riproposto online la sera del cinque gennaio alle 21:00 sui canali social del Carlo Felice, sul sito dell’ANFOLS e sul sito della rivista “l’Opera”.

 

Continua a leggere

DIVERTIMENTO

CINEMA/Ci rimane solo lo streaming?

Pubblicato

il

I D.P.C.M. del primo lockdown del 2020 hanno costretto tutti a stare chiusi in casa per giorni interi: c’era chi lavorava da casa, chi studiava,  chi si dilettava in cucina e chi non sapeva cosa fare, ma sicuramente tutti erano annoiati e stanchi di quei giorni infiniti e di quella situazione surreale.

Questa nuova realtà ha portato la gente alla ricerca di hobby, nuove passioni e passatempi.

Molti si sono cimentati con giochi da tavolo, molti si sono “buttati” sul mondo della musica, altri sui videogiochi e tanti sul mondo del cinema.

Tra i vari settori penalizzati, sicuramente quest’ultimo spicca:  con le sale chiuse, anche gli addetti ai lavori (attori, registri, scenografi, tecnici etc.) non poterono girare film (è stato registrato infatti un calo sostanziale del fatturato), mettendo a rischio sia i posti di lavoro che la produzione creativa. Ma il cinema è effettivamente morto? In realtà, rigorosamente sedute sulla poltrona o sdraiate sul divano di casa, spessissimo, di sera molte famiglie si sono ritrovate a guardare i film sui servizi streaming video come Netflix, Prime Video, CHILI, Disney+ .

Questi servizi , infatti, danno la possibilità di abbonarsi o di acquistare film online, per vederli quando si vuole sulla propria TV, senza dover uscire di casa.

Perciò questi servizi hanno avuto un aumento di abbonamenti e acquisti sulle proprie piattaforme, tanto da far lievitare considerevolmente i propri fatturati.

Molti studiosi hanno fatto delle ricerche per vedere la crescita degli abbonati: a marzo sono stati effettuati il 12,7% di abbonamenti in più rispetto a febbraio, e il 24 marzo 2020 sono arrivati alcuni dati riguardo ai servizi come HBO, Netflix e Disney+ che hanno avuto rispettivamente il 24%, il 18% e il 43,5% in più di abbonati in pochissimo tempo.

Alcune piattaforme come Netflix e Infinity hanno messo il proprio servizio gratis per 2 mesi invogliando così la gente a vedere serie e/o film e a confermare l’abbonamento.

Mai come adesso i servizi streaming avevano avuto questo successo e questa attenzione e se continueranno ad esserci norme che vieteranno le uscite, ci saranno altri picchi di abbonamenti. Ecco perché gli analisti considerano questi servizi, insieme ad Amazon, tra le aziende che maggiormente hanno beneficiato della situazione creata dal coronavirus.

Continua a leggere

DIVERTIMENTO

LETTURA/La veloce scomparsa delle biblioteche

Pubblicato

il

I giovani – e non solo – non ci vanno più; meno della metà della popolazione nel nostro paese legge libri. I dati sono devastanti: in dieci anni abbiamo perso tre milioni e trecento mila lettori; difatti risulta che quasi il sessanta per cento degli italiani non legge neanche un libro all’anno. (altro…)

Continua a leggere

Trending