Connect with us

CAPIRE

GOOGLE/Che sia la volta buona?

Emanuele Canessa

Pubblicato

il

di Emanuele Canessa

– Il dominio di Google fu registrato il 15 settembre del 1997 e da allora si affermò come il più grande e importante motore di ricerca che esista. Questi, durante gli ultimi 22 anni, è diventato il sito più visitato del mondo, fatturando miliardi e miliardi di dollari.
Durante questi anni in molti ne hanno seguito la scia cercando di eguagliare il colosso. Tuttavia, per adesso, nessuno è stato in grado di farlo.

Creatosi il suo monopolio, Google ha cercato di piantare i propri paletti, affinché non potesse essere mai più superata. Ciononostante, come spesso succede “ai piani alti”, i metodi che Google ha usato per ergersi a top di gamma, nell’ultimo anno, non sono stati esattamente i più leciti. Infatti, l’UE le ha fatto arrivare una multa di 1,49 miliardi di euro per aver abusato della sua posizione per quanto riguarda AdSense, imponendo clausole restrittive nei contratti di terze parti e impedendo quindi ai concorrenti di porre le proprie pubblicità.
Non è neanche la prima volta che questa cosa accade, eppure Google sembra essere recidiva da questo punto di vista.

Di fronte a una situazione del genere, comunque, ci si chiede come sia possibile che un colosso come Google, nonostante le due precedenti multe da parte dell’UE, sia stata ancora in grado di essere colta in flagrante. Infatti, perché Google può arrivare alla terza multa senza avere “paura” di compiere un torto come censurare le concorrenti per evitare di essere superata?
Dare una multa del genere, davvero basta a fermare questo evento?

CAPIRE

Edimburgo/Un’esperienza che cambia la vita

Valentina Testa

Pubblicato

il

L’uomo scopre nel mondo solo quello che ha già dentro di sé. Ma ha bisogno di conoscere il mondo per scoprire quello che ha dentro di sé. (Hugo von Hofmannsthal)

Risale a tre anni fa la mia scelta di prendere parte al corso pomeridiano di Sharing.school. Scelta dettata, certamente, dal desiderio di imparare a scrivere articoli di giornale. Non mi aspettavo, però, che potesse riservare delle sorprese tanto grandi! Potrei raccontare dell’importanza del lavorare in gruppo, della fatica nel rispettare le scadenze e di quanto io sia cambiata, ma sarebbe riduttivo.

Una vera svolta è stata per me l’esperienza dello stage a Edimburgo avvenuta tra i mesi di aprile e maggio di quest’anno. (altro…)

Continua a leggere

CAPIRE

La sfida della scrittura

Elena Rovetta

Pubblicato

il

di Elena Rovetta

– Saper scrivere è un’abilità che ci viene insegnata nei nostri primi anni di vita. (altro…)

Continua a leggere

CAPIRE

Siamo realmente liberi di scegliere il nostro futuro?

Maria Elena Cassinelli

Pubblicato

il

di Maria Elena Cassinelli

– Esistere significa “poter scegliere”; anzi, essere possibilità. Ma ciò non costituisce la ricchezza, bensì la miseria dell’uomo. La sua libertà di scelta non rappresenta la sua grandezza, ma il suo permanente dramma. Infatti egli si trova sempre di fronte all’alternativa di una “possibilità che sì” e di una “possibilità che no” senza possedere alcun criterio di scelta. E brancola nel buio, in una posizione instabile, nella permanente indecisione, senza riuscire ad orientare la propria vita, intenzionalmente, in un senso o nell’altro.

(Soren Kierkegaard) (altro…)

Continua a leggere

Trending