Connect with us

ShareTheArt

ILIADE A FUMETTI/3. La rivelazione dell’indovino Calcante e l’ira di Achille

Per nove giorni le frecce di Apollo afflissero morte e sofferenza: Agamennone era stato punito per la sua arroganza. I soldati achei, scoraggiati e impauriti, iniziarono a manifestare segni di debolezza, ma tra questi si alzò la voce di un guerriero: Achille. Figlio del mortale Peleo e della dea Teti era l’eroe più forte e coraggioso di tutta la Grecia, non temeva alcuna guerra e i nemici tremavano al suo arrivo,  lottava per se stesso, per la sua gloria e per il suo nome che sarebbe rimasto nella storia.

Continua a leggere

ShareTheArt

ILIADE A FUMETTI/14. Epilogo

Achille, dopo aver ucciso Ettore, fece scempio del suo cadavere umiliando la memoria dell’eroe troiano e privandolo di una degna sepoltura. Solo l’intervento degli dei e le parole del povero Priamo riuscirono a frenare la cieca rabbia dell’acheo che, mosso finalmente dalla compassione, decise di mettere da parte la collera e recuperare la sua umanità…

 

Continua a leggere

ShareTheArt

ILIADE A FUMETTI/13. Un’epica vendetta

Teti portò le nuove armi armi ad Achille che, pieno d’odio, tornò sul campo di battaglia con un unico desiderio: vendicare Patroclo.

Continua a leggere

ShareTheArt

ILIADE A FUMETTI/12. Il compianto di Achille

Nel campo di battaglia gli Achei assistettero alla morte di Patroclo e alcuni compagni si preoccuparono di portare il corpo in salvo. Nel frattempo, Achille attendeva con ansia il ritorno dell’amico, ma Antiloco giunse con un terribile messaggio per lui.

Continua a leggere

Trending