Connect with us

NEWS

MONDO/Sempre più terrorismo di estrema destra

Avatar

Pubblicato

il

Lo sostiene l’Economist : gli episodi violenti e i massacri motivati da ideologie razziste, nazionaliste o suprematiste sono in aumento, almeno rispetto agli ultimi 15-20 anni.
È facile trovare esempi nella cronaca recente : gli attacchi di Utøya e Oslo compiuti nel luglio 2011 da Anders Breivik; l’attacco di Monaco nel 2016; l’attacco dello scorso ottobre compiuto dal 46enne Robert D. Bowers all’interno di una sinagoga di Pittsburgh, in Pennsylvania; e quello più recente in Nuova Zelanda.
Secondo la Anti-Defamation League, il terrorismo di estrema destra è stato responsabile del 73% delle uccisioni legate all’estremismo avvenute negli Stati Uniti tra il 2009 e il 2018, mentre l’estremismo islamista del 23%.
Il fenomeno è ancora molto sottovalutato dai politici, in particolare da quelli che hanno mostrato simpatie o atteggiamenti di complicità nei confronti dell’estrema destra, come Donald Trump o Salvini.
Anche i media hanno fatto molta fatica a trattare questi attacchi con la stessa serietà che riservano ad altri tipi di violenza politica. Secondo una ricerca dell’Università dell’Alabama citata dall’Economist, tra il 2006 e il 2015 gli attentanti di matrice islamica hanno ricevuto negli Stati Uniti il 360% di copertura mediatica in più rispetto agli attacchi di dimensioni simili compiuti da tutti gli altri estremisti.

NEWS

UNTERGUNTHER/I Robin Hood dell’arte dimenticata

Sara Carminati

Pubblicato

il

di Sara Carminati

– Gli Untergunther sono un gruppo di restauratori, architetti ed esperti d’arte che, volendo mettere in luce tesori artistici ormai dimenticati, operano in quasi totale clandestinità a Parigi. Essi agiscono di notte intrufolandosi in edifici nazionali e monumenti eludendo, grazie alla collaborazione di un esperto, i sistemi di sicurezza; non è infatti possibile trovare alcun video sul web che li ritragga durante la loro attività.

Gli Untergunther vogliono restaurare principalmente opere che sembrano invisibili per l’amministrazione, che a malapena possiede i soldi per preservare le opere più importanti, di conseguenza lascia in rovina quelle con meno rilevanza.

I paladini del restauro clandestino di Parigi hanno mantenuto per un anno, partendo dal settembre del 2005, una specie di base segreta sulla cima del Pantheon per poter lavorare su un antico orologio Wagner costruito nel 1850, che è bloccato dal 1960 per un sabotaggio agli ingranaggi.

Dopo un anno dall’inizio dei lavori gli Untergunther hanno restaurato l’orologio e non possono più mantenere l’anonimato, sia per l’importanza dell’edificio, che avevano abitato abusivamente, sia per la manutenzione costante che avrebbe necessitano l’orologio. Si dirigono dall’amministratore del Pantheon per comunicargli l’intenzione di rimettere il Wagner in moto, ricevendo però dall’uomo una denuncia immediata, caduta subito dato che la legge francese non si occupa di chi si introduce illegalmente in un edificio nazionale.

In seguito l’orologio è stato bloccato nuovamente dalle autorità preoccupate di doversi occupare dell’opera.

Pochi giorni dopo scatta una nuova denuncia contro di loro, perché stati sono colti sul fatto mentre si introducevano nuovamente nel Pantheon con una troupe di giornalisti giapponesi, ma anche in questo caso vengono assolti.

In questo momento sono chissà dove a restituire l’antico splendore ad opere dimenticate, non con lo scopo di ricevere qualcosa in cambio, ma trascinati semplicemente dalla loro passione per l’arte e per questo ritengo che siano persone ammirevoli e degne di riconoscenza da parte di tutti gli amanti di oggetti con valenza storica.

Continua a leggere

NEWS

Spose Bambine/Una voce strozzata

Avatar

Pubblicato

il

di Sara Avallato e Isabella Mistretta

– Da ogni parte del mondo giovani e adulti hanno alzato la voce in nome di Noura Hussein, la sposa bambina condannata a morte per essersi difesa dal suo stupratore.

(altro…)

Continua a leggere

ATTUALITA'

Avicii/Shakespeare: il dilemma tra vita e morte

Avatar

Pubblicato

il

Di #sharingwednesday
-Questo 20 Aprile il mondo della musica ha perso ancora una volta una delle sue stelle più brillanti.  (altro…)

Continua a leggere

Trending