Connect with us

SUGGESTIONI

NEWS/Il canale di Suez bloccato da un enorme nave portacontainer

Avatar

Pubblicato

il

Da martedì 23 la nave Ever Given, appartenente al colosso cinese dello shipping Ever Green, si è arenata nel canale di Suez. A causare questo inconveniente sono state dello forti raffiche di vento, accompagnate da una tempesta di sabbia che hanno reso la nave ingovernabile.

La nave perciò si trova intraversata nella zona sud del canale  e ostruisce completamente il passaggio nel canale “like a beached whale” dice il New York Times. Il canale di Suez è uno degli snodi più importanti al mondo per il commercio mondiale. Adesso questo passaggio è bloccato da ben 4 giorni e sta causando un enorme danno economico.

Le manovre di soccorso sono già partite mercoledì mattina, coinvolgendo diversi rimorchiatori. Questi ultimi però, non sono stati in grado di muovere di nemmeno un centimetro la nave portacontainer. Nave che pesa ben 220.000 tonnellate, lunga 400 metri e larga 59 metri e trasporta più di 20.000 contenitori(TEU) e non è possibile spostare solo con l’ausilio di rimorchiatori. Infatti sono intervenute sul posto anche delle imbarcazioni per il dragaggio del fondale, di modo da liberare l’imponente nave. Nelle operazioni di soccorso della Ever Given è stata coinvolta anche la società che si era occupata del recupero della Costa Concordia.

Le autorità egiziane hanno dichiarato nella giornata di venerdì, che entro 48/72 ore il passaggio sarà libero e il traffico potrà circolare nuovamente. Sembra quindi che l’attesa per le oltre 280 navi bloccate in coda nel canale potrà finire in tempi brevi. Anche se molti esperti hanno espresso un’opinione discordante da quella molto ottimistica delle autorità egiziane. Infatti pensano che il blocco del canale si possa protrarre per diverse settimane.

 

Numeri e curiosità su Suez

Ogni anno più di 19.000 navi attraversano l’itsmo, ogni giorno passano tre convogli formati da circa 17 navi ciascuno e la traversata dura circa 15 ore.                                                                                                                                                          I ricavi annuali dell’Egitto dal canale si aggirano all’incirca intorno a 6 miliardi di dollari ed è una fonte di reddito molto importante per il paese e questo conveniente gli costerà molto. Infatti si stima che il blocco stia costando ben 400 000 milioni di dollari all’ora che sono 96 miliardi al giorno. Poichè di lì passa il 30% dei container al mondo, 12% del commercio mondiale che comprende anche 1.74 milioni barili di petrolio al giorno. Il danno non è solo limitato all’authority egiziana che perde 100 milioni di dollari al giorno, ma anche a tutto il settore del commercio marittimo e alle società ad esso collegate.

 

 

Continua a leggere

SUGGESTIONI

FINANZA/L’effetto Chiara Ferragni vale 100 milioni

Avatar

Pubblicato

il

La Fase 2 di Chiara Ferragni: "A volte io e Fedez non ci sopportiamo"

L’effetto Chiara Ferragni si fa sentire anche sul mercato finanziario. L’imprenditrice digitale appena entrata nel consiglio di amministrazione Tod’s è stata motore di un successo quantificabile in quasi 100 milioni di euro.

(altro…)

Continua a leggere

SUGGESTIONI

TRAGEDIA A BRIGHTON/Modella uccide la figlia per negligenza

Avatar

Pubblicato

il

Orrore e stupore. Verphy Kudi, aspirante modella, è partita per sei giorni per festeggiare i suoi 18 anni, lasciando da sola la figlia di soli 20 mesi a casa. Al suo ritorno, ha trovato sua figlia morta di fame e di sete. La giovane mamma, che oggi ha 19 anni, ha chiamato i soccorsi non appena ha visto che la sua bambina, Asiah, non si svegliava. I soccorsi sono arrivati immediatamente nella sua casa di Brighton, in Inghilterra, ma la piccola Asiah è deceduta in circostanze di totale solitudine e abbandono. (altro…)

Continua a leggere

SUGGESTIONI

DAD/Fiammetta è la nuova Heidi tecnologica

Avatar

Pubblicato

il

Cosa ci fa un tavolino con sopra un computer in mezzo ad un pascolo di capre a 1.000 metri di altezza? Fare didattica a distanza a 1.000 metri di altezza, in mezzo alla natura e agli animali è la vera storia di Fiammetta Melis, iscritta al quarto anno della scuola primaria di Mezzolombardo, in Trentino.    (altro…)

Continua a leggere

Trending