Connect with us

Rapallo e Santa

NON CE LA BEVIAMO/L’arte di raccontare ci porterà nel futuro

Pubblicato

il

Lo storytelling è una pratica che consiste nel cambiare la storia, può essere usata per migliorare l’immagine  di una celebrità o di una azienda che ha subito delle critiche che ne hanno condizionato la reputazione.

Nel primo caso si può seguire uno schema preciso:
1) infanzia difficile
2) vittima in cerca di riscatto
3) ad un passo da quel poco di felicità che è riuscito a ottenere.
Lo storytelling si può anche definire una “tattica di marketing” che non si concentra negli aspetti primari dell’azienda, ma cerca di mettere in luce aspetti secondari,uno degli esempi più moderni e più famosi è la ditta Ikea, i mobili sono belli, gli accessori attirano la tua attenzione ma forse manca qualcosa. Ad esempio il concetto di casa. Sembra quasi che ciò che compri all’Ikea non sia fatto per durare ma per tamponare l’assenza di un oggetto migliore.
Raccontando le storie di chi vive ogni giorno in una dimora Ikea. Lo strumento ideale in questi casi è proprio il visual storytelling: attraverso i video di YouTube mostro scene di vita quotidiana, anche nelle sfaccettature più comuni. Può essere una festa, un evento, una cena in famiglia in occasione del Natale. Raccontare le storie di una famiglia che sceglie Ikea vuol dire portare questo brand nella tua: ti immedesimi nei personaggi.
Fare Digital Storytelling e scrivere queste storie nel tuo blog, sul tuo sito o sui social è qualcosa che ti aiuterà a connetterti ai tuoi lettori, ti farà apparire più “reale” e ti consentirà di raggiungere diversi obiettivi: aumentare le visite al tuo sito web o blog
far crescere la popolarità del tuo brand sui social network
rafforzare la percezione positiva del tuo prodotto/servizio
stimolare le vendite.
presenta una struttura di base in 5 atti:
L’inizio in cui si valuta la situazione e vengono collocati i personaggi.
Il contesto,  con un problema o una sfida da una parte e una contestualizzazione dall’altra che dà credibilità alla storia (i fatti che rendono la storia identificabile, anche se inventata).
L’apparizione dell’eroe: un personaggio che diventa portavoce e difensore di un’idea che coniuga qualità apparentemente opposte.
Il finale (lieto o no) che rappresenta il culmine della storia.
La morale, che serve a rafforzare il legame creato dalla storia.
Ci sono vari tipi di storie che affascinano il pubblico: 1) viaggio personale Ogni attività, progetto o business ha una storia alle spalle degna di essere raccontata. La tua esperienza può trasformarsi in una risorsa di valore per i tuoi lettori. Puoi raccontare come è nata l’idea e da dove o cosa è stata ispirata, o concentrarti sul problema (con o senza soluzione) che ti ha spinto a intraprendere il tuo viaggio imprenditoriale.
2. Superamento dell’ostacolo.
Il secondo tipo di storia che affascina il pubblico è il superamento degli ostacoli. E’ il classico modello delle storie d’amore in cui protagonisti si trovano a dover affrontare alcuni problemi specifici. Condividi con il tuo pubblico i problemi e le difficoltà che hai affrontato. Prendi ispirazione dalla tua esperienza o da quella di un tuo cliente in cui il superamento di un problema che sembrava impossibile ha portato grandi benefici. E chi lo sa? Ciò che tu hai sperimentato in passato, può accadere in questo momento ad alcuni dei tuoi clienti. Questo tipo di storia ti permette di diventare fonte di ispirazione e stimolerà l’identificazione da parte del lettore.
In conclusione, lo storytelling è il mezzo più efficace per mettere in risalto degli aspetti meno evidenti di una azienda.
Può influenzare positivamente il pubblico lasciandoli impressa una opinione più completa e diversa da quella tradizionale

Nato nel 1984 quando il passato era troppo lontano e il futuro ancora stentava ad arrivare. Cresciuto nell'epoca sbagliata, alla ricerca di un posto giusto

Continua a leggere

Rapallo e Santa

NON CE LA BEVIAMO/Il futuro del giornalismo è nelle blog companies?

Pubblicato

il

Il giornalismo si occupa delle notizie, cronaca ed informazione attraverso la stampa.
La blog company invece viene principalmente utilizzata da società ed organizzazioni per i loro affari.
La blog company rispetto al giornalismo parla di un solo argomento alla volta mentre il giornalismo tratta di notizie in modo generico.
Nella gestione e creazione di un giornale contribuiscono molte persone.
Le persone che contribuiscono si suddividono in vari livelli come redattore, caporedattore, i giornalisti e il segretario.
La blog company è nata dopo il giornalismo visto che esso si è originato insieme alla stampa con Gutenberg ed essa, essendo nata nel web, ha avuto origine tra il 2000-2010. (altro…)

Continua a leggere

Rapallo e Santa

NON CE LA BEVIAMO/Notizie vere, notizie false: eterno dilemma

Pubblicato

il

Per riconoscere se una notizia è falsa bisogna individuare le parole chiavi, che di solito sono dieci, e vedere in diversi siti se la notizia cercata è diversa. (altro…)

Continua a leggere

Rapallo e Santa

NON CE LA BEVIAMO/Dalle domande alla notizia (e viceversa)

Pubblicato

il

Mass media é l’espressione usata per indicare i mezzi di comunicazione che raggiungono una grande quantitá di persone. (altro…)

Continua a leggere

Trending